Levior

Switch to desktop Register Login

Landing Page

Una Landing Page è la rappresentazione web del tipico volantino cartaceo: deve catturare subito l'attenzione, deve indicare chiaramente l'informazione primaria e deve farlo, naturalmente, in maniera accattivante in modo da convertire la navigazione in azione.

Letteralmente la Landing Page è una "pagina di atterraggio", cioè una pagina Web dove l'utente va a "planare" quando effettua una certa ricerca o ha bisogno di un determinato servizio. Ad esempio, una landing page potrebbe essere quella per la registrazione al Sito stesso dove, attraverso una grafica accattivante e qualche semplice istruzione vengono fornite le informazioni essenziali al visitatore: dove si trova, cosa può trovare, quali vantaggi può ottenere, a quale costo.

Oltre alle informazioni essenziali possono essere presenti altre informazioni quali immagini o video di esempio, condivisioni sui Social Network, testimonianze di chi ha già provato il servizio offerto e ogni altra informazione utile.

Lo scheda di massima di una buona Landing Page è il seguente:

 

una perfetta landing page

 

Nel web marketing, la landing page è la specifica pagina che il visitatore raggiunge dopo aver cliccato un link apposito o una pubblicità. Spesso, la pagina mostra contenuti che sono un'estensione del link o della pubblicità, oppure la pagina è ottimizzata per una specifica parola chiave (keyword) o frase per "attrarre" i motori di ricerca.

L'utilizzo classico è in programmi di pubblicità basati sulle keywords come Google AdWords o in programmi di affiliazione ma una Landing Page è spesso personalizzata per campagne pay per click in modo che il suo contenuto sia il più "verticale" possibile, più vicino possibile a quanto cercato sul motore di ricerca.

Le Landing Page possono essere di consultazione oppure transazionali. Le prime hanno lo scopo di comunicare informazioni importanti per il visitatore mentre le seconde spingono il navigatore a completare una certa attività (normalmente riempire un modulo sul web). Quest'ultimo tipo di Landing page, di gran lunga la più usata, è utilizzata per vendere prodotti, servizi o contenuti.

L'obiettivo di una landing page è quindi di fare in modo che quanti più navigatori (misurati come utenti unici) arrivino sulla pagina e seguano l'invito a compiere una "azione"; l'indice di efficienza viene chiamato "tasso di conversione" (Conversion Rate, "CR").
Per assicurare un buon CR, è importante la presenza di alcuni parametri:

  • Compatibilità più estesa possibile su tutte le piattaforme, per risoluzione utilizzata, per peso in Kb, per tecnologie scelte (sconsigliati, se non indispensabili, Java, Flash, ma ogni genere di livello di programmazione; le migliori landing page sono normalmente banali pagine .html).
  • Presenza di una richiesta di azione molto evidente ed univoca. Una sola cosa da fare, nessun link esterno nella pagina.
  • Presenza di offerte speciali, del tipo: Offerta speciale ma solo entro il..., Iscriviti e avrai uno sconto di ....

La Landing Page non deve avere il solo scopo di catturare un click in quanto per un utente cliccare su un link o un banner è un'azione talmente comune che non comporta alcuna riflessione. Il navigatore può tornare alla pagina precedente con un semplice click e saltare al prossimo sito; pertanto, convincere l'utente a cliccare su un collegamento sponsorizzato è importante, ma è molto più importante fargli accettare l'offerta del prodotto o del servizio descritto nella Landing Page che, pertanto, deve persuadere l'utente a:

  • leggere tutto il testo della pagina (al 90% della gente non piace leggere, soprattutto online dove si fa molta più fatica);
  • compilare moduli (spesso complessi) con i propri dati personali;
  • fornire il proprio numero di telefono;
  • effettuare un acquisto per qualcosa che, nella maggior parte dei casi, non rientra tra i beni di prima necessità.

Statisticamente si è rilevato che:

  • Le Landing Page di successo attirano velocemente l'attenzione dell'utente attraverso la congruenza della Call To Action che ha portato il visitatore sulla pagina ed il contenuto della landing page.
  • Far arrivare l'utente sulla home page (invece che su una landing page dedicata) produce un tasso di conversione molto basso perché non vengono mantenute le promesse fatte all'utente nella Call To Action.
  • Il look & feel della landing page deve essere coerente con lo stile del messaggio che ha portato l'utente a visitare la pagina.
  • Chiedere troppe informazioni irrita i visitatori al punto di fargli abbandonare il processo di conversione.
  • La presenza della barra di navigazione distrae l'utente e lo allontana dall'azione di conversione.
  • In media, il 50% dei visitatori di una landing page se ne va entro 8 secondi dall'arrivo.

 

landing page

INFORMATIVA: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori infomazioni sui cookie utilizzati in questo sito guarda la nostra privacy policy.

  Accetto l’utilizzo dei cookie su questo sito.
EU Cookie Directive